Seleziona una pagina

Parquet oliato, un ciclo

parquet-oliatoParlando di parquet oliato spesso abbiamo modo di vedere utilizzati impropriamente termini quali biocompatibilità, ecosostenibilità, ecocompatibilità. Purtroppo spesso alle parole non seguono i fatti. Non basta che un legno sia oliato o cerato perché sia sano e sicuro in quanto entrano in gioco diverse variabili. Noi preferiamo parlare di ciclo. Ciclo biocompatibile, ecosostenibile, ecocompatibile. E per ciclo intendiamo il processo che va dall’albero al prodotto calpestato nella tua abitazione. Sul mercato, ormai da tempo, sono comparsi legni di dubbia provenienza ed ancor più qualità. In questo, come in molti altri settori, assistiamo al dilagare di materiale proveniente dai paesi asiatici. Cina in primis. Non intendiamo dilungarci in questo articolo sugli aspetti sociali e sulle condizioni di produzione di questi Paesi. Affermiamo però con forza che i produttori europei sono di gran lunga più sensibili ad una salvaguardia dell’ambiente. Sostenibile per noi e per i nostri figli. Tutti i prodotti europei sono ormai da tempo verificati e controllati. Questo  per dare al consumatore finale garanzie di qualità e salubrità dei materiali.  Ricordate, questi prodotti vivono con voi quotidianamente. Pensateci e chiedete chiedete chiedete, non abbiate timore!

Parquet oliato, naturale?

Dopo questa breve parentesi passiamo a trattare della finitura superficiale del nostro parquet. L’utilizzo di finiture con olio denominato “naturale” e “biologico”, non garantisce che il parquet non emetta sostanze dannose. Chiedete sempre una oggettiva e verificabile salubrità dei vostri pavimenti. Le schede tecniche e di sicurezza dei materiali impiegati sono obbligatorie ed un considerevole strumento quando si tratta di pavimenti oliati.parquet-oliato

I materiali di alta qualità vengono oggi trattati con sistemi olio-cera che superano le difficoltà di manutenzione del parquet trattato con i tradizionali prodotti a base oleosa. Con questo approfondimento tecnico vogliamo far conoscere meglio l’olio che utilizziamo per le finiture dei nostri prodotti. In particolare dei pavimenti che compongono il progetto Parquet On Demand.

Scelta consapevole

Pensiamo che la corretta informazione debba essere sempre alla base di un acquisto. Ci auguriamo che quanto apprenderete qui possa servire nel momento in cui, per la vostra casa, dovrete fare una scelta che sappia garantire la salute e il benessere del vostro spazio abitativo. Ribadiamo un concetto, già esposto in precedenti articoli, riguardo ad un luogo comune che vede il parquet oliato sinonimo di superficie delicata e difficile per la cura e manutenzione. Le superfici trattate ad olio o a cera sono quanto di più vicino all’equilibrio naturale del legno. I pavimenti opportunamente lavorati, non solo avranno fibre sane ed elastiche, ma opporranno resistenza al passaggio di qualsiasi agente sporcante. Vogliamo ricordare che naturale non è, di per sé, sinonimo di sano.

Il processo di controllo e purificazione delle componenti è un aspetto fondamentale.

L’unico che può garantire la vera salubrità del prodotto.I pigmenti coloranti utilizzati nella produzione dell’olio-cera devono quindi rispondere a severi standard qualitativi. Come solvente (presente in ogni prodotto di finitura perché garantisce la lavorabilità) nelle nostre proposte, vengono usate solo piccole quantità di acquaragia dearomatizzata (senza benzene). Questa è una sostanza volatile con requisiti di purezza approvati dalle norme sulla farmacopea europea. Non lascia nessuna traccia una volta che il prodotto è essiccato. Con l’utilizzo di questi prodotti, il residuo secco presente sulla superficie dei nostri parquet è composto al 100% da olii e cere naturali innocui per l’uomo.

SALUBRITÀ

Il parquet oliato trattato con questi procedimenti è completamente esente da qualsiasi sostanza tossica. Per questo possiamo dire che è sano e sicuro. Il prodotto rispetta il contenuto massimo di VOC (o COV – composti organici volatili-) ponendosi sotto i 500 gr/lt (classe A/i 2010) secondo la direttiva EU 2004/42/EC. Altri prodotti analoghi presenti sul mercato, dichiarati “naturali” e “biologici”, hanno valori massimi di COV pari a 630 gr/lt, superiori di oltre il 20% rispetto al prodotto che impieghiamo. Inoltre, l’assenza di componenti volatili naturali azzera il rischio di allergie. L’utilizzo di un prodotto sicuro e salubre ci permette di tutelare non solo il consumatore, ma anche la salute di tutti coloro che, ogni giorno, lavorano per realizzare i nostri parquet.

PERFORMANCE

Parquet oliato o parquet verniciato? Se del parquet verniciato conosciamo la sua caratteristica più saliente, cioè la sua praticità di manutenzione, del parquet oliato si pensa sia una superficie delicata, che si sporca facilmente, con scarsa resistenza alla permeabilità. Questo è una verità parziale, valida in buona misura solo per i sistemi tradizionali a base oleosa. L’uso di sistemi di qualità garantiranno all’opposto una protezione porosa, microfiltrante, impermeabile, di aspetto naturale. Tutto questo senza rinunciare ad alta resistenza al calpestio, allo sporco e ai liquidi. Senza essere filmogena, problema riscontrabile nei finiti a vernice di scarsa qualità e che si evidenziano con patine giallastre e screpolature.

MANUTENZIONE

Con quanto evidenziato sopra vi chiederete ora quali operazioni di pulizia siano necessarie per mantenere il vostro parquet bello e performante come il primo giorno. Nessuno timore, anzi. Le soluzioni che vi proponiamo non finiscono di esservi vicine una volta posato il pavimento. Prodotti innovativi sono stati messi a punto per mettervi in grado di pulire e mantenere il vostro parquet. Con un’unica soluzione potrete quindi detergere e rinnovare le vostre superfici con il massimo della semplicità e praticità. Panno, acqua e detergente unito all’amore per la vostra casa vi doneranno il piacere di una pavimentazione unica e preziosa .

 

 

 

Chiama ora
Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: