Seleziona una pagina

Progetto Calore, Sicuro!

Per un risultato a zero sorprese

Progettazione, realizzazione, assistenza.

Cos’è il Conto Termico e come si calcola, esempi di applicazione.

Archivio articoli

Il Conto Termico.

Cos’è il conto termico.

Il 31 maggio 2016 è entrato in vigore il nuovo conto termico 2.0 che potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno, già introdotto dal Decreto Ministeriale del 28/12/2012, per interventi di incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Il Conto termico 2.0 è un incentivo erogato dal GSE (Gestore Servizi Energetici) e prevede un contributo in denaro per la nuova installazione di stufe, termocamini e caldaie a biomassa che rispondano a particolari requisiti e che siano installate in sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti.

Le principali novità del conto termico 2.0

Rispetto alla precedente normativa, il nuovo conto termico 2.0 presenta un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi e aumenta la dimensione degli impianti ammissibili.

Qualora non superi l’importo di 5.000€, l’incentivo viene erogato in un’unica soluzione, entro 90 gg dall’attivazione del contratto.

Nel caso di un importo superiore alla cifra di 5.000€, l’incentivo viene erogato in due soluzioni. La prima soluzione entro i 90 giorni, la seconda l’anno successivo alla data di attivazione del contratto.Sono ammesse modalità di pagamento online (carta di credito, etc…).

Chi può richiedere il contributo

Il meccanismo di incentivazione Conto Termico 2.0 è rivolto a:

Pubbliche Amministrazioni, inclusi gli ex Istituti Autonomi Case Popolari, le cooperative di abitanti iscritte all’Albo nazionale delle società cooperative edilizie di abitazione e dei loro consorzi costituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, nonché le società a patrimonio interamente pubblico e le società cooperative sociali iscritte nei rispettivi albi regionali.

Soggetti privati, intesi come persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario.che sostituiscono un vecchio apparecchio di condizionamento invernale (a gasolio, olio comustibile, GPL o biomassa) con un nuovo apparecchio ad alta efficienza energetica alimentato da fonti rinnovabili come stufe, camini e termocamini a biomassa.

L’accesso ai meccanismi di incentivazione può essere richiesto direttamente dai soggetti ammessi o per il tramite di una ESCO.

Dal 19 luglio 2016 potranno presentare richiesta di incentivazione al GSE solamente le ESCO in possesso della certificazione, in corso di validità, secondo la norma UNI CEI 11352.

Quali interventi possono accedere all’incentivo?

Accedono all’incentivo Conto Termico 2.0 interventi per:

Sostituzione di impianti esistenti e vecchi apparecchi di condizionamento invernale alimentati a gasolio, olio combustibile, GPL o biomassa, con generatori a alta efficienza energetica alimentati da fonte rinnovabili quali caldaie, stufe e termocamini a biomassa;

Interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti, quali la coibentazione pareti e coperture, sostituzione serramenti, illuminazione d’interni etc.

L’elenco di tutti gli interventi che accedono al conto termico è consultabile sul sito internet del GSE Gestore Servizi Energetici.

Come viene calcolato il contributo.

Il contributo, che può essere fino al 65% delle spese sostenute per realizzare l’intervento, varia in funzione:

  • della potenza nominale dell’impianto
  • ovvero la somma delle potenze nominali, come dichiarate dal costruttore, degli impianti oggetto dell’intervento
  • delle emissioni di polveri in atmosfera rilasciate dall’impianto
  • della zona climatica in cui sarà installato il prodotto, in relazione delle ore medie di funzionamento di ciascun comune e provincia.

Possiamo semplificare di molto facendo queste considerazioni che vi daranno un ordine di grandezza abbastanza vicino alla realtà:

  • l’importo massimo erogabile è il 65% dell’importo speso
  • ogni prodotto ha un massimo incentivabile sulla base dell’efficienza propria della stufa e della fascia climatica dove è stata installata.

A questo punto vi basterà prendere il totale dei lavori e moltiplicarlo per il 65%. Successivamente dovrete verificare quanto la vostra stufa può passare, questi dati vengono di solito pubblicati sui siti ufficiali dei produttori. Se questa cifra è inferiore al 65% vi verrà bonificato questo importo se è superiore vi sarà bonificato il 65% dei lavori.

Come richiedere l’incentivo Conto Termico

Per accedere al contributo è necessario che il soggetto responsabile dell’intervento, o un suo delegato, compili in ogni sua parte l’apposito applicativo informatico Portaltermico GSE (Gestore Servizi Energetici), entro la scadenza di 60 giorni dalla data di termine dei lavori dell’impianto.

Per gli interventi ancora da realizzare da parte delle PA e delle ESCO che operano per loro conto, è possibile inoltrare una richiesta di prenotazione dell’incentivo.

Una volta approvata, il GSE procede a impegnare a favore del richiedente la somma corrispondente all’incentivo spettante.Per qualsiasi difficoltà nell’accesso al portale, è disponibile online l’apposita guida al Portaltermico, realizzata dal GSE.

Per tutti i nostri clienti le pratiche saranno evase dai nostri uffici.

Quali prodotti usufruiscono del contributo.

Un prodotto, per rientrare negli incentivi del Conto Termico 2.0, deve dimostrare di rispondere a standard qualitativi sia in termini di rendimento che di emissioni in atmosfera.

Richiedeteci maggiori informazioni.

Sorgente: Contributo per Installazione Stufe e Termocamini a Pellet | Ravelli Group

Esempio: questi due inserti hanno una potenza in kw molto simile ma a conti fatti quello che di listino costa di più, grazie al Conto Termico, diventa molto più conveniente.

Inserto a pellet Ravelli RCV 1000 canalizzabile

Esempio valido per il solo prodotto esclusa l’installazione.

Prezzo di listino iva inclusa(22%)       €3281.80

Promo iva inclusa(10%)                        €2367,00

Incentivo Conto Termico                     -€1520,00

Spesa effettiva per RCV1000                 €847,00

Inserto a pellet Ravelli R 1000

Esempio valido per il solo prodotto esclusa l’installazione.

Prezzo di listino iva inclusa(22%)       €3159,80

Promo iva inclusa(10%)                        €2279,00

Incentivo Conto Termico                     -€1170,00

Spesa effettiva per RCV1000                €1109,00

Nota Bene : RCV1000 listino €3281.80 e R1000 €3159,80. Il primo grazie al Conto Termico è tuo a 847,00€ il secondo a 1109,00€!!

Come si calcola l’incentivo?

Facciamo un esempio pratico con questa stufa a pellet.

Ravelli Dual 9

Stufa a Pellet ventilata e a convezione naturale

Stufa a pellet di ultima generazione Zero Philosophy, dotata di sistema ermetico e braciere rotante. Classificata 4 stelle accede al Conto Termico per un importo massimo di €1531,00.

Prezzo di Listino iva compresa (22%)  Dual 9 bianco

Prezzo scontato iva compresa (10%)

Costo installazione (ipotetico)

Totale intervento

€2379,00

€1690,00

€  300,00

€1990,00

Per conoscere l’importo massimo incentivabile dovrò fare questa operazione

costo interventox65%=importo massimo erogabile per questi costi sostenuti

1990x0,65=1293,00€

Ora devo verificare quanto incentivo passa la stufa e confrontarlo con il 65% dell’importo speso per fare i lavori. La Dual 9 in fascia climatica E riconosce un incentivo di €1446,20.

Considerato che l’importo massimo erogabile è il 65% del costo sostenuto non riceverò 1446,00€ ma i 1293,00€ calcolati prima.

In questo caso comunque l’importo netto a tuo carico sarà di 1990,00-1293,00=697,00€

Facciamo ora l’ipotesi che i costi di installazione siano di 600,00€. 

Prezzo stufa (1690,00)+installazione(600)=2290,00€ costo totale impianto

costo totale(2290)x65%(0,65)=1488,5€ massimo erogabile per l’impianto realizzato

In questo caso il massimo erogabile per l’impianto è superiore ai 1446,20€ erogabili dal modello in esempio, quindi riceverò l’intero importo erogabile dalla stufa. Il mio costo finale sarà quindi di

costo totale impianto(2290)-importo erogabile della stufa(1446,20)=843,00€

Siamo ancora davvero convinti valga la pena impazzire per cercare una stufa di dubbia qualità per spendere meno??!!

E se ti dicessi che puoi pagarla in 12 rate…seguimi e ti spiego come puoi farlo.

Stufe ed Inserti Klover : Tecnologia e Sicurezza di una grande azienda

Progetto Calore, Sicuro! ci prendiamo cura di te   Prima di fare la tua scelta scopri cosa rende davvero speciale una stufa o un inserto G.A.S. GREEN. AUTOMATIC. SAFETY. COMBUSTIONE TOTALE • PULIZIA AUTOMATICA • ANTI INTASAMENTO Quando si brucia il pellet il...

Stufe a pellet – La Guida alla scelta di Palazzetti

Progetto Calore, Sicuro! Le stufe a pellet Ecofire® AriaEcofire®: 5 sistemi per tutte le esigenze- La guida di Palazzetti Scopri ora le 5 famiglie di stufe   Ventilate Canalizzabili Ermetiche Silent Salvaspazio Le stufe a pellet Ecofire® Aria rispondono a diverse...

Come scegliere l’Inserto per Camino migliore per il tuo ambiente?

Progetto Calore, Sicuro!Come scegliere l'inserto per camino miglioreScopri ora quando scegliere:l'Inserto a convezione naturalel'Inserto ventilatol'Inserto canalizzatoIl Catalogo dei prodotti onlineInserto a convezione naturale, ventilata o canalizzata? La distinzione...

Le 6 regole per scegliere la stufa (camino) migliore

Progetto Calore, Sicuro! le 6 regole per scegliere la stufa(camino) migliore e adatta alle tue esigenze   Sei alla ricerca del miglior prodotto per riscaldare casa tua con la legna o il pellet? Hai visto molte proposte ed offerte, ma non hai ancora le idee...

Guida pratica alla scelta del pellet e della legna da ardere

Per un risultato a zero sorprese Progettazione, realizzazione, assistenza. Progetto Calore, Sicuro! Per un risultato a zero sorprese. Progettazione, installazione, manutenzione del tuo impianto a biomassa. Come scegliere il pellet o la legna da ardere I 4 passaggi per...

Installazione, assistenza e manutenzione delle stufe

Per un risultato a zero sorprese Progettazione, realizzazione, assistenza. Progetto Calore, Sicuro! Per un risultato a zero sorprese. Progettazione, installazione, manutenzione del tuo impianto a biomassa. I 4 passaggi per avere un impianto a biomassa perfetto. La...

Stufa, camino o caldaia? Prima conoscili bene

Progetto Calore, Sicuro! Stufa, Inserto o Caldaia? E quale si adatta alle tue esigenze? Scopriamo insieme: Quando un prodotto è di qualità? conosciamo meglio il Gruppo Termico Meglio riscaldare l'aria o l'acqua? A convezione naturale, ventilata o canalizzata?...

La progettazione di un impianto a biomassa legnosa

Progetto Calore, Sicuro! come si progetta un impianto a biomassa legnosa   Il termine progettazione non è qui inteso in senso strettamente tecnico. Pertanto non troverai formule per ricavare le calorie necessarie a riscaldare il tuo ambiente. La progettazione che...

Progetto Calore, Sicuro: stufe a pellet Linea Design di Kalon

Kalon Linea Design Il Graffio del Design Linea Design Design originale dalle linee fluide e accattivanti, cattura per la sua architettura elegante, in perfetta armonia in ambienti mai banali, confortevoli e personali. Sintesi estetica e di geometrie dove materiali...

Come scegliere la Stufa adatta al tuo ambiente?

Progetto Calore, Sicuro! quale stufa è adatta alle tue esigenze? Scopri ora quando scegliere: la stufa a convezione naturale la stufa ventilata la stufa canalizzata Il Catalogo dei prodotti online Stufa a convezione naturale, ventilata o canalizzata? In questo...
Call Now ButtonClicca per chiamare ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: