Seleziona una pagina

4 Consigli utili prima di scegliere il pavimento esterno.

come evitare cattive sorprese nella scelta dei pavimenti esterni

Con questo contributo vogliamo aiutarti ad orientarti nella scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze e per cominciare vogliamo darti questi consigli:

  • studia l’ambiente e la sua funzionalità
  • tieni conto dei fattori climatici
  • il prodotto è importante ma non è che una parte della tua scelta, molti sono simili ma non sono uguali, conoscili a fondo
  • privilegia chi ti offre un servizio completo, ne beneficeranno le tue finanze ed il risultato finale

Questo approfondimento è parte della Formula ReNova GreenTile, studiata per offrirti non solo dei materiali eccellenti ma un servizio completo e garantito. Clicca per scoprire di più

 

4 Consigli utili prima di scegliere il pavimento esterno.

come evitare cattive sorprese nella scelta dei pavimenti esterni

Con questo contributo vogliamo aiutarti ad orientarti nella scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze e per cominciare vogliamo darti questi consigli:

  • studia l’ambiente e la sua funzionalità
  • tieni conto dei fattori climatici
  • il prodotto è importante ma non è che una parte della tua scelta, molti sono simili ma non sono uguali, conoscili a fondo
  • privilegia chi ti offre un servizio completo, ne beneficeranno le tue finanze ed il risultato finale

Questo approfondimento è parte della Formula ReNova GreenTile, clicca per scoprire di più

 

I primi passi per valutare le tue esigenze.

Per scegliere il pavimento per esterni adatto non basta trovare il prodotto che ti piace e che abbia il prezzo giusto. In particolare ci sono alcune riflessioni che devi fare per orientare la tua scelta ed evitare di spendere inutilmente i tuoi soldi.

Di queste due meritano particolare attenzione:

  1. La destinazione d’uso.
  2. Le condizioni ambientali.

Questo approfondimento è parte della nostra Formula ReNova GreenTile, se vuoi saperne di più segui il link.

Checklist

Scaricala ora gratuitamente

La destinazione d’uso.

Valutare la destinazione d’uso significa pensare a cosa ti serve lo spazio esterno e prendere di conseguenza in considerazione quei materiali che non ti diano spiacevoli sorprese.

Materiali identici per produttore e finitura estetica possono infatti avere caratteristiche molto differenti e rispondere meglio ad alcune esigenze piuttosto che ad altre.

In particolare per i pavimenti esterni devi considerare

  • l’indice di non scivolosità
  • il tasso di assorbimento 
  • la pulibilità
  • il carico di rottura

Gli elevati standard produttivi dei materiali di ultima generazione ti consentono di avere pavimenti per esterni del tutto simili ai pavimenti interni ma con superfici non scivolose e resistenti al gelo.

Attenzione però perchè indici di non scivolosità molto alti possono rendere più difficile la manutenzione quotidiana.

 

Se per uno spazio piscina o per il vialetto d’ingresso pedonale l’indice di non scivolosità dovrà essere necessariamente tra i più elevati, in uno spazio destinato alla convivialità dovrai trovare il giusto compromesso, magari premiando pavimenti per esterni con valori di assorbimento più bassi e quindi meno aggredibili dalle macchie.

In presenza di un passo carraio l’attenzione cadrà invece sulla resistenza al carico e dovranno essere premiati pavimenti esterni ad alto spessore.

Le schede tecniche del prodotto ci potranno aiutare e a tal proposito ti consigliamo di chiedere sempre tale documentazione obbligatoria.

Da queste potremo avere coscienza dei diversi parametri che qualificano il prodotto e delle relative garanzie prestate.

Le condizioni ambientali

Se nel passaggio precedente abbiamo considerate la progettazione sulla base delle tue necessità d’uso ora prendiamo in considerazione le condizioni ambientali dove verrà realizzato il pavimento esterno.

Le due condizioni che incidono sulle nostre scelte sono:

  • le condizioni climatiche generali (in particolare gelate o neve frequenti)
  • il microclima specifico dello spazio pavimentato

Queste a loro volta si rifletteranno su:

  • durabilità del materiale
  • fruibilità degli spazi

 

Vediamo di capirci meglio con dei piccoli esempi.

Il parquet per esterni o il cotto possono essere delle pavimentazioni esterne di grande pregio ma il cui uso impone una scelta accorta ed un’attenta progettazione che ad esempio eviti di creare i nostri spazi in posizioni d’ombra o poco esposte al sole.

Questo per evitare il formarsi di muffe o funghi che andrebbero a pregiudicare la durabilità nel tempo.

Per contro, un materiale ceramico o lapideo scuro per piscina, collocato in pieno sole, potrebbe essere molto poco fruibile dal momento che la temperatura sulla superficie potrebbe raggiungere alte temperature e quindi diventare poco fruibile.

Da tenere sempre in considerazione che pavimenti esterni esposti al sole subiscono delle dilatazioni notevoli e per contrastarle dovrai pensare a dei giunti di dilatazione se non vuoi vederlo sollevarsi.

Come regola generale considera che l’umidità può causare le efflorescenze fino al danneggiamento irreversibile delle superfici mentre una eccessiva esposizione al sole può provocare delle fessurazioni sulle superfici o il loro distacco.

 

Materiali, soluzioni di posa e lavorazioni accessorie.

Come abbiamo visto, realizzare una pavimentazione esterna è un percorso che richiede di fare numerose valutazioni ed ovviamente il costo del materiale è una delle più sentite.

Attenzione però perchè ci sono alcuni aspetti che se non valutati correttamente ci possono portare a scelte sbagliate.

In particolare ci sono due aspetti fondamentali che riguardano le lavorazioni accessorie:

  • la formazione dei collettori di raccolta dell’acqua e dei relativi scarichi
  • la realizzazione del piano di posa che accoglierà i nuovi pavimenti per esterno 

Fino a non molti anni fa, qualsiasi fosse la natura del materiale scelto, questo comportava la realizzazione di chiusini di raccolta acqua ed un sistema fognario di scarico oltre eventualmente alla realizzazione di sottoservizi come ad esempio l’impianto di illuminazione o di irrigazione.

Successivamente si procedeva all’interramento e copertura con sabbia e cemento che andava a formare anche il piano di posa su cui appoggiare con vari sistemi il rivestimento a vista.

L’evoluzione dei sistemi di posa

Da alcuni anni, a questo sistema tradizionale  si è affiancata la possibilità di realizzare pavimentazioni dal grande pregio estetico che vengono appoggiate semplicemente su piedini o strutture apposite.

I benefici sono notevoli in quanto il materiale risulta:

  • svincolato dal piano e facilmente rimovibile
  • orientabile per fornire le corrette pendenze
  • i sottoservizi visionabili in ogni momento.

A questo ovviamente si aggiunge il notevole risparmio sulle opere accessorie ed una riduzione dei tempi di realizzazione dell’opera. 

Nella seconda parte della nostra guida alla scelta dei pavimenti per esterni ti mostriamo quali sono i materiali che abbiamo selezionato.

Se vuoi vederli subito clicca il bottone oppure guarda quali sono i materiali utilizzabili per le pavimentazioni esterne.

Nuovo o ristrutturazione prevedono approcci molto differenti. Un professionista saprà redigere un progetto dell’intervento indicando materiali, soluzioni tecniche e costruttive per prevedere le diverse problematiche legate alla vostra specifica situazione. 

Guida ai pavimenti per esterni: i materiali utilizzabili.

I materiali per le pavimentazioni esterne sono molteplici: oltre al gres porcellanato per esterni, oggetto di un approfondimento specifico possiamo individuare prodotti di derivazione naturale come la pietra ed il profido oppure di manifattura industriale, sia a base cementizia che plastica.

Lastrame in pietra o porfido.

Molto utilizzato fino a qualche anno fa offre eccellenti resistenze meccaniche ed al gelo.

Nelle finiture grezze per esterno la superficie si presenta poco sdrucciolevole ed è adatto a piani soggetti a forte traffico pedonale come carrabile.

Di contro non offre una grande varietà di scelta e non sempre si adatta ai gusti attuali. Pur essendo molto compatto una volta macchiato è di difficile pulibilità e quindi non particolarmente adatto a spazi conviviali.

Di complessa realizzazione necessita di professionisti altamente qualificati ed il costo medio, tenuto conto anche di importanti lavori edili assolutamente necessari, è normalmente medio alto.

(in fotografia la piazza antistante la sede della BCC di Borgo San Giacomo da noi realizzata)

il Cotto.

Elegante e sempre attuale è il materiale capace di creare atmosfere uniche. Sul mercato è possibile trovare varie tipologie di formato e di finiture.

Di contro registriamo che si tratta di un materiale che ha bisogno di cure ed attenzioni.

Il gelo sarà sempre un grande nemico del nostro pavimento esterno in cotto.

Le superfici, rigorosamente non trattate in esterno, sono poco resistenti alle macchie e di non facile manutenzione.

La posa richiede personale altamente qualificato ed i costi di acquisto (assolutamente da preferire materiale di alta qualità) sommati ai lavori edili necessari comportano interventi di spesa medio alti.

Per l’offerta del cotto ci rivolgiamo alla Manetti Gusmano, secondo noi il miglior produttore di cotto toscano. Chiedici maggiori info.

(a fianco la nostra realizzazione di un piscina con vasca in mosaico e pavimento in cotto sestino)

 A base cemento.

il calcestruzzo: semplice nella sua forma più grezza e di alte prestazioni meccaniche è adatto per superfici carrabili.

Le recenti tecniche di stampaggio hanno aggraziato questo tipo di pavimentazione per esterno che rimane comunque un materiale scarsamente indicato per l’arredamento dei vostri esterni in particolare se dedicate alla convivialità.

Particolarmente poco resistente alle macchie e con durabilità della superficie nobile scarsa è sconsigliato per ambienti dedicati alla socializzazione.

Associamo a questa finitura gli autobloccanti, masselli preformati in cemento alleggerito, presenti in commercio in varie finiture, e le marmette, sia con finiture a ghiaietto sia con superfici rifinite al quarzo.

Queste pavimentazioni non richiedono particolari competenze professionali nella loro forma più semplice mentre affidarsi ad un buon professionista diventa necessario per le superfici stampate o per gli autobloccanti.

Il costo contenuto di acquisto del materiale spesso perde di significato se rapportato con le opere edili necessarie ed un risultato finale che raramente lascia a bocca aperta.

I pavimenti esterni che ti consigliamo

Se fino a qualche anno fa la posa di un esterno era possibile solo con i metodi tradizionali a colla o a sabbia e cemento con spolvero, l’introduzione di nuove tipologie di materiali ti consentono oggi di fare interventi decisamente meno invasivi, anche per il portafogli.

La scelta è veramente ampia e spazia dai legni naturali ai legni compositi, posati su strutture in legno o allumino, o anche pavimenti ceramici montati a secco su piedini regolabili.

Particolarmente utili e funzionali consentono di posare in sovrapposizione a pavimentazioni esistenti o semplicemente di evitare onerose lavorazioni edili.

Prima di scegliere il materiale valuta quindi le lavorazioni accessorie, soprattutto quelle di adeguamento del fondo di posa, e prendi in considerazione quelle soluzioni che, anche se apparentemente più onerose possono consentirti di risolvere numerose problematiche facendoti anche risparmiare. 

Guarda i filmati messi a disposizione dal nostro partner Ceramiche Mirage per avere alcuni esempi di posa dei nuovi materiali con spessore 20mm.

 

#1 Le piastrelle per esterni in gres porcellanato ad alto spessore ReNova GreenTile 2.0

L’evoluzione del pavimento in gres porcellanato per esterni.

Un sistema completo di pavimenti in 20mm di spessore e pezzi speciali che saprà trasformare il tuo spazio esterno in un ambiente unico da vivere e da osservare.

Pavimenti e piastrelle per esterno GreenTile 2.0 va oltre il concetto di piastrellatura ed è adatto anche a superfici carrabili o dove sono richieste particolari prestazioni o soluzioni architettoniche.

Scopri i diversi metodi di posa.

Flessibili e modulari, danno la possibilità, non solo di rendere fruibili gli esterni, ma li caratterizzano diventando componente di arredo

#2 Il Decking

Originariamente inteso come parquet per esterno il decking  è un tipo di pavimentazione adatto a rivestire terrazzi, giardini, bordi piscine, gazebi, camminamenti ed in generale gli ambienti dedicati alla convivialità.

Questa pregevole soluzione può essere scelta sia nella sua originaria idea di parquet che deve essere opportunamente spessorato e lavorato, sia nella nuova declinazione in legno composito (o WPC).

Un materiale bello come il legno ma forte come le resine plastiche, che dura nel tempo e resiste alle intemperie e agli agenti chimici, vantaggioso, eco-compatibile 

#3 Il Gres Porcellanato

Un classico dei materiali da pavimentazione per esterni.

Il notevole progresso tecnologico e l’uso sempre più attento di materie prime di qualità lo rendono adatto ad essere posato in quasi tutte le situazioni.

Numerose sono le finiture di superficie che facilitano l’abbinamento con i più diversi stili ed ambientazioni, fornendoti il compendio ideale tra appagamento visivo e praticità.

Il gres porcellanato resiste agli urti e alle sollecitazioni, risponde in modo adeguato agli sbalzi termici e agli agenti atmosferici, non è soggetto a florescenza di muffe e muschi, i colori rimangono inalterati nel tempo.

Anche in termini di pulizia e manutenzione non delude: è infatti particolarmente facile da pulire, perché non richiede trattamenti specifici, una caratteristica, questa, che per gli spazi esterni risulta particolarmente vincente.

La Soluzione Completa e Garantita: Formula ReNova GreenTile

Nuova pavimentazione o ristrutturazione così come ambienti con funzionalità diverse prevedono approcci molto differenti.

Rivolgiti ad un professionista e richiedi un progetto dell’intervento con i materiali, le soluzioni tecniche e costruttive che sappiano dare la risposta corretta alle tue esigenze, anche di risparmio.

La Formula ReNova GreenTile è frutto di 40 anni di esperienza, non si tratta solo di sconti ma di un servizio completo, garantito e professionale per soddisfare tutte le tue esigenze.

Scopri ora la promozione valida solo online e per le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Milano.

Hai domande? Mettiti in contatto

15 + 12 =

ReNova GreenTile by Deprà
  • non è un ecommerce
  • non propone prodotti a primo prezzo
  • non ti vende il solo prodotto

Da oltre 40 anni ricerchiamo i migliori prodotti sul mercato per proporre le soluzioni in grado di fare unica la tua casa.

Grès porcellanato

Vai alla Collezione Grès Porcellanto per esterni

 

Decking

Scopri di più su parquet e legno composito per esterni

 

Grès porcellanato 20mm

Scopri di più sul Grès porcellanato ad alto spessore 

 

“Mi sono affidata a loro durante la ristrutturazione di casa.. Personale molto disponibile e preparato.. Ho ricevuto ottimi consigli e prodotti di qualità.  Consigliato vivamente a tutti!” Gloria A.

“Personale disponibile, gentile e professionale. Prodotti di qualità
Lo consiglio.” Renata B

“Ottima azienda sempre gentile e disponibile per qualsiasi dubbio molto professionale consigliatissimo.” Marco B

Lavorazioni

Solo ed unicamente professionisti che sanno esattamente cosa fare

Materiali

Nessun prodotto a stock. Sei tu a fare la scelta, non un direttore commerciale.

Garanzia

Sappiamo esattamente cosa e come farlo. Per questo ti garantiamo per 10 anni le lavorazioni eseguite

Risparmio

Finanziamenti agevolati anche a tasso zero ed assistenza per le detrazioni fiscali

Domande frequenti

Detrazioni Fiscali

Il sopralluogo è gratuito?

Le garanzie sono scritte o verbali?

Per i materiali avete uno showroom di riferimento?

Chi lavorerà a casa mia?

Chi gestirà la parte burocratica?

E’ possibile finanziare la ristrutturazione?

Cosa aspetti allora?

Se hai in programma realizzare i pavimenti esterni nelle province di Cremona Brescia Bergamo o Milano non esitare oltre e contattaci subito

Voglio sapere di più

9 + 15 =

Usa questo spazio per inviarci la tua richiesta. Ti chiediamo di eseguire la somma per essere sicuri non si tratti di un programma di spam, grazie.

Dal nostro Blog

Suggerimenti e tendenze ma anche informazioni tecniche da dove prendere spunto in libertà

Pavimenti esterni sopraelevati per terrazze e balconi

Pavimenti esterni sopraelevati per terrazze e balconiLa selezione dei pavimenti esterni sopraelevati per terrazze e balconi pratici e sicuri perchè prodotti da aziende accuratamente selezionate trasforma il tuo balcone o terrazza in un ambiente dal grande fascino con...

leggi tutto

Pavimento per esterni in Teak

Il pavimento per esterni in Teak è uno dei legni più utilizzati e più raffinati Durata, stabilità ed estetica ne fanno senz’altro una delle scelte più indicate per ottenere un ambiente esterno di grande design. Dal colore dorato e un profumo caratteristico, è una...

leggi tutto
Chiama ora
Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: